Nuova Tac in 3D all’Ospedale di Parma, la prima in Emilia-Romagna

La Tac intraoperatoria O Arm 2 è una delle più innovative tecnologie diagnostiche disponibili. Si tratta di un sistema radiografico mobile progettato per pianificazione pre-intervento, imaging intraoperatorio e valutazione post-operatoria. Il macchinario offre funzioni di acquisizione di immagini fluoroscopiche e multiplanari 2D, ma ha la peculiare caratteristica di poter generare immagini volumetriche tridimensionali con una rapida visualizzazione della ricostruzione 3D e non necessita di alcuna opera di installazione in sala operatoria. La TAC 3D è utilizzabile da tutte le specialità chirurgiche, anche se la sua primaria destinazione d’uso è indubbiamente legata alle applicazioni di neurochirurgia spinale e neurochirurgia cranica, chirurgia maxillo facciale, otoneurochirugia e ortopedia traumatologica.

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma è uno dei primi ospedali italiani e il primo in Emilia-Romagna che si è dotato di TAC 3D (sistema radiografico tridimensionale) in sala operatoria e già utilizzato per sei interventi, tra questi l’asportazione di una neoplasia temporo-orbitaria su una donna di 50 anni per un intervento di impianto cocleare a un bimbo di un anno.